Cluster VMware vs cluster Microsoft

In questo post verranno trattati i vantaggi di implementare un cluster Microsoft e quelli invece di un cluster VMware vSphere. Un cluster Microsoft ha il vantaggio che sono monitorate le applicazioni all’interno del sistema operativo, ad esempio SQL Server: se l’applicazione su uno dei nodi del cluster ha un crash, subentra immediatamente l’istanza sull’altro nodo in modo da garantire continuità di servizio. Nel caso di VMware invece può essere configurato un cluster con la Fault Tolerance (FT), la funzionalità che meglio si avvicina a MSCS. […]

Continua a leggere

Annunci

VMware HA e nodi isolati

Vedremo in questo post il comportamento di un cluster virtualizzato in cui è stata abilitata la funzionalità HA. Da ricordare che un cluster può essere configurato unicamente tramite un vCenter Server, che resta necessario per il corretto funzionamento di funzionalità quali vMotion e DRS, ma non per l’HA: se il vCenter Server si blocca o ha un guasto, l’HA è comunque garantita per tutti i nodi del cluster. […]

Continua a leggere

E’ migliore ESXi embedded o installabile?

Premettendo che non ci sono differenze funzionali tra le due versioni, vediamo i vantaggi/svantaggi di entrambe:
ESXi embedded:
+ il sistema è già pronto per l’uso e non deve essere installato niente;
+ costi bassi (un flash drive USB costa meno di dischi in RAID);
– no ridondanza, al massimo può essere mantenuta una copia di backup del sistema su un altro drive USB;
– la qualità dei flash drive USB raramente è elevata;
– il sistema operativo risiede interamente su un dispositivo esterno USB (se qualcuno per ignoranza lo rimuove?!). […]

sniffing

Modalità promiscua sotto i riflettori

In questo articolo spiegherò cos’è la modalità promiscua, come funziona, in quali situazioni ha senso utilizzarla, e quando invece è del tutto inutile.

Vediamo innanzitutto cos’è un indirizzo MAC e come funziona la modalità promiscua. Ogni scheda di rete (o NIC) di un pc/server ha associato direttamente nell’hardware un codice alfanumerico chiamato indirizzo MAC (Media Access Control), che è costituito da 48 bit univoci definiti dal produttore della scheda di rete. Di default, ogni scheda è configurata in modo tale da accettare solamente i pacchetti che sono destinati alla scheda stessa, rifiutando tutti quelli destinati ad indirizzi MAC differenti. E’ adesso che entra in gioco la modalità promiscua :-). Questa è una tecnica che permette di abilitare una scheda di rete alla ricezione di TUTTI i pacchetti in transito sulla rete a cui è collegata, non solo quelli destinati alla scheda di rete in oggetto. Mettere la propria scheda in modalità promiscua, e più in generale osservare il traffico in transito all’interno di una rete, prende il nome nel gergo informatico di sniffing (sniffare in italiano), tradotto letteralmente con “annusare, fiutare”. Da notare però che questa modalità è sempre disattivata al momento che una scheda di rete esce di fabbrica (per ovvie ragioni ;-)).

wargames

Lavorare nel settore “sicurezza informatica”

Da quando ho finito l’università e mi sono laureato ho iniziato seriamente ad interessarmi al settore della sicurezza in rete, o più in generale della sicurezza informatica. Non che prima non mi interessasse questo ambito, anzi, mi attirava molto il mondo un po’ underground degli hacker, degli worm e dei cavalli di troia, quello visto nei film in cui il ragazzino adolescente riesce in pochi attimi ad entrare in qualche mega computer della CIA. Il problema è che non avevo mai avuto veramente il tempo ma anche la voglia durante tutto il periodo universitario di interessarmi a questo mondo, dato che il carico di studio era davvero moooooooolto elevato! Solo con la tesi finale sono riuscito a scegliere un argomento che mi interessasse davvero (strumenti per l’anonimato in Rete), e da lì ho capito quale sarebbe stato il mio futuro :-D… Finita l’università ho deciso poi di cercare un master/corso che avesse come argomento principale proprio la sicurezza, ma data l’impossibilità di frequentare un master a Roma o Milano (quota dai 6000/7000 euro in su più i soldi necessari per vitto e alloggio!) ho optato per un corso disponibile a Firenze: il Cisco CCNA Security. […]

1 8 9 10 11 12