L’importanza dell’ora corretta in un sistema

In un sistema è importantissimo configurare correttamente l’ora. Per tanti motivi. Primo su tutti per l’utilizzo e il controllo dei file di log. Immaginate uno scenario in cui viene portato un attacco ad un server X, ad una determinata ora e giorno, ad esempio il 28 aprile 2010 alle 12.31, ma nel sistema attaccato l’ora impostata è errata e segna il 25 marzo 2009 ore 11.05. Certo questo è un caso limite, ma molto spesso l’ora e la data del sistema differiscono da quella esatta anche pochi minuti. Sono questi pochi minuti che fanno la differenza nel caso di un attacco informatico, o nel caso comunque di un evento da tenere sotto controllo tra più dispositivi di rete. In questi casi, quando l’amministratore andrà a controllare i file di log generati dal sistema potrà avere notevoli problemi a ricostruire i fatti se l’ora è errata, e nel caso di un attacco la differenza nell’ora anche di pochi minuti può causare non pochi problemi. La soluzione è tenere costantemente aggiornata l’ora del sistema. Per quanto riguarda Linux, è possibile configurare manualmente l’ora come spiegato a questo link, ossia:

1. bisogna impostare l’ora con il comando date
date –set 22:20
2. quindi configurare l’ora hardware del sistema con il comando hwclock, perché il comando date automaticamente non aggiorna anche l’ora hardware
hwclock –systohc –utc
[…]

Continua a leggere